Galleria d'Arte Moderna

facilitated menu

skip to:
content. search, section. languages, menu. utility, menu. main, menu. path, menu. footer, menu.

Home > Percorso tattile > La collezione
Share |

L’acquisizione delle opere è avvenuta durante un lungo arco di tempo, e comprende sculture, pitture e incisioni provenienti da eventi espositivi quali la “Società degli Amatori e Cultori di Belle Arti, le “Biennali Romane, le “Mostre di Arte Marinara, le “Mostre di Arte Sacra, le “Mostre Sindacali e le “Quadriennali.

Questa ricca e articolata Collezione, che comprende oltre tremila opere, offre un quadro esaustivo dell’arte e della cultura a Roma, e in Italia, dall’ultimo quarto dell’Ottocento fino al secondo dopoguerra. Si passa da opere legate alle ricerche stilistiche tardonaturaliste e simboliste di fine Ottocento – inizio Novecento - Nino Costa, Sartorio, De Carolis, Mancini, Spadini, Bocchi, Balla – agli esiti più audaci e innovativi del secondo Futurismo di Depero, Benedetta (Cappa Marinetti), Prampolini, Tato, per proseguire con i capolavori degli anni Trenta legati al valore della tradizione italiana e al dialogo con l’antico, con artisti come De Chirico, Savinio, Casorati, De Pisis, Severini, Sironi, Carrà, e infine con la produzione della Scuola Romana rappresentata da Scipione, Mafai, Antonietta Raphaël, Afro e Tamburi; mentre la figurazione e l’astrazione degli anni Quaranta e Cinquanta trovano espressione nelle opere di Guttuso, Turcato, Capogrossi e Pirandello.

A partire dal 2001 la sistemazione degli spazi espositivi di Via Crispi e di Via Reggio Emilia, ha determinato una suddivisione cronologica della Collezione: nella Galleria d’Arte Moderna sono conservate le opere fino al 1958 e al Macro ( LINK collegamento: storia del MACRO) quelle degli anni successivi.

Il Percorso tattile

Per il percorso tattile la Galleria d’Arte Moderna - che espone, a rotazione, le opere della Collezione permanente all’interno di un programma di mostre temporanee volte a sviluppare temi strettamente ad esse collegati - presenta nello spazio del chiostro vetrato una selezione di sculture, che assicurano al visitatore la possibilità di poter fruire continuativamente di questi importanti lavori dell’arte italiana dell’Ottocento e Novecento e la descrizione di dipinti per arricchire la conoscenza di questa importante raccolta. 

back to facilitated menu.