Galleria d'Arte Moderna

facilitated menu

skip to:
content. search, section. languages, menu. utility, menu. main, menu. path, menu. footer, menu.

Home > Explore the galleries > Primo Piano, sala 2
Share |

Explore the galleries

Primo Piano, sala 2

FERRUCCIO FERRAZZI

“Se devo precisare come nell’ispirazione io mi ritrovi di fronte alla realtà, questa realtà che pare immutabile e nello spirito degli uomini e nel corso dei tempi è sempre diversa, dirò che vedo e  afferro di questa l’aspetto totale e vivo nel suo movimento”. (1931)

“Presento alcuni piccoli saggi di encausto, che vogliono dare un’idea delle molte prove che io ho fatto dal 1930 ad oggi; mentre lavori di maggior mole già hanno fatto conoscere negli anni più recenti questo mezzo pittorico da me ritrovato.

(…) Non aspiro a scoperte chimiche, tecniche o archeologiche; ma all’espressione di una metrica. Ho voluto ristabilire una tecnica antica per via di molto studio e innumerevoli prove, che arricchisce i mezzi espressivi della mia pittura: e tutti i tentativi e tutte le prove furono diretti a conseguire una materia di squisita sensibilità, di piena fluidezza, d’immediata rispondenza, con la quale il colore, nel levigato splendore, assumesse un “timbro” inconfondibile”. “ (1939)

“Per me iniziare un lavoro è un rito: una tensione dello spirito, e non vi è tavola, tela o parete, che non mi leghi a sé come alle cose più care ed essenziali della vita, con il miraggio di creare il quadro della mia poesia nella certezza assoluta che la vita degli uomini avrà sempre più ardente desiderio di ascoltare le voci dello spirito”. “ (1943)

Painting
Ferruccio Ferrazzi, 1920-1921
Painting
Ferruccio Ferrazzi, 1929-1930
Painting
Ferruccio Ferrazzi, 1922

back to facilitated menu.